È diventata famosa come protagonista di 'The Net-Intrappolata nella rete'. I suoi ultimi film sono 'Gun Shy', con a Liam Neeson, e 'Piovuta dal cielo' con Ben Affleck, “un buon amico”, ma secondo i pettegoli di Hollywood qualcosa di più. Ma come vive, cosa mangia, come si diverte questa brava ragazza della porta accanto?
1. Abito a Los Angeles, in una villa dei primi anni’30, ma la casa dei miei sogni è quella che ho comprato a Austin: è bellissima, con un immenso terreno tutto intorno. Visto che gli uccelli e i miei cani mi impediscono di poltrire troppo a letto, mi alzo di buon’ora e mi infilo nella vasca da bagno con tanta schiuma e la musica di Rossini in sottofondo.
2. Mia madre era una cantante lirica e mio padre insegnava canto. Per la voce mi hanno insegnato un piccolo segreto: limonata calda con il miele. Ho trascorso la mia infanzia dietro le quinte dei più importanti teatri europei. Questa vita itinerante, da bohémienne, mi ha fatto venir voglia di cercare stabilità. È mio padre che gestisce la mia carriera mentre mia sorella, avvocato, si occupa della Fortis Film, la mia casa di produzione.
3.Per molto tempo mi sono nutrita di ogni genere di schifezza: panini, gelati, bevande gassate, burro di arachidi... Mangiavo un sacco ed ero priva di energia. Da un anno, invece, ho trovato un mio equilibrio: ho perso qualche chilo e cerco di privilegiare la forma fisica. Adoro cucinare e un giorno mi piacerebbe aprire un bar-ristorante.
4. Per il trucco utilizzo i miei prodotti feticcio, come il fondotinta naturale di Bobbi Brown. Per la lingerie, una mia grande passione, mi servo di Trashy Lingerie, a Los Angeles, realizzano anche capi su misura.
5. Produrrò '28 days', il primo film di Betty Thomas, nel ruolo di una giornalista alcolista che decide di disintossicarsi. Mi piace organizzare pranzi di lavoro in casa, per discutere dei futuri film della mia casa di produzione.
6. Dedico tutto il mio tempo libero agli amici. Per la fine del millennio faremo una grande festa nella mia casa. Harry Connick Jr. è uno dei miei migliori amici, all’ultimo carnevale di New Orleans siamo saliti su carri in perfetto stile 'Un tram chiamato desiderio'.
7. Da ragazzina, ero complessata per via del mio seno grosso. Mi hanno scritto in tantissimi per dirmi: “non preoccuparti Sandra, il tuo seno è bellissimo e a noi piace così”. Splendida come terapia.
8. Grazie al mio famoso istinto, sento che l’uomo della mia vita non tarderà ad arrivare. Mi addormento verso mezzanotte, come Cenerentola, sognando i bambini che avrò e che cresceranno nel mio piccolo paradiso texano.